Navigare Facile

La Storia di Honfleur

La Storia di Honfleur

Il toponomino Honfleur ci potrebbe far pensare ai fiori (fleurs in francese), ma in realtà il nome di questo splendido comune del Nord della Francia sembra essere legato al termine arcaico inglese fleot che significa fiume. Il fiume Senna è in effetti protagonista della storia di Honfleur, per secoli una ricca città marinara ambita da molti sovrani per la sua posizione di raccordo tra Francia e l'Inghilterra.

Alla guida di Honfleur si alternarono nei secoli i duchi di Normandia, i sovrani Inglesi e quelli Francesi, tutti interessati a rafforzare le mura cittadine per proteggerne l'abitato e ad ingrandire la flotta navale per affrontare gli eserciti rivali e partire alla conquista di nuovi territori.

Honfleur funse, infatti, anche da base di partenza per fondamentali spedizioni, tra le quali ricordiamo quella che portò agli inizi del Cinquecento Binot Paulmierde Gonneville verso il Brasile e dopo un secolo la spedizione di  Samuel de Champlain che fondò il Quebec. Nella seconda metà del Seicento ad Honfleur fece, inoltre, scalo il celebre esploratore René Robert Cavelier de la Salle verso le Americhe per poi giungere in Lousiana, così chiamata in omaggio al Re francese Luigi XIV.

Tra il Seicento e il Settecento Honfleur si affermò come una della città francesi più attive a livello di commerci, un primato messo in discussione dai tumulti della rivoluzione francese e dalle guerre napoleoniche che provocarono il crollo degli scambi.

Nel Novecento questo piccolo gioiello della Bassa Normandia tornò però ad essere un animato nodo commerciale, oltre che una meta turistica molto apprezzata dai pittori e dalle tante persone che desiderano trascorrere una vacanza in un luogo rasserenante.

Dove